Accedi al corso

English version

Presentazione

Il Corso di laurea magistrale in Relazioni internazionali offre una preparazione avanzata nel campo dei rapporti internazionali che coinvolgono Stati, organizzazioni internazionali e imprese private. Le competenze, acquisite attraverso un percorso di carattere multidisciplinare e interdisciplinare, consentiranno al laureato di analizzare, interpretare, valutare e gestire i vari aspetti nei quali si focalizza la dimensione internazionale dei fenomeni storici, politici, giuridici, economici e sociali.
Il piano di studi permette allo studente, grazie ai molteplici curricula offerti, di seguire un percorso formativo personalizzato in grado di rispondere ai propri interessi personali e di approfondire aspetti particolari e specialistici dei processi internazionali contemporanei. Il corso di laurea incentiva, inoltre, la partecipazione a percorsi didattici innovativi che stimolino il confronto con i docenti e tra gli studenti stessi.
L’organizzazione didattica prevede un impianto tradizionale con lezioni frontali affiancate da esercitazioni e interventi a carattere seminariale. Sono inoltre previsti, al secondo anno, uno stage e la produzione di una tesi di laurea, occasione di sintesi e applicazione delle conoscenze acquisite.
Il Corso di laurea magistrale in Relazioni internazionali, in sintonia con la naturale vocazione internazionale, offre ai suoi studenti un ampio ventaglio di possibilità di scelta di sedi Erasmus dove trascorrere un periodo di studio e sostenere una parte degli esami, eventualmente col supporto finanziario della borsa di studio garantita dal programma Erasmus+.
I laureati in Relazioni internazionali potranno far valere competenze professionali di alto livello tanto nell'ambito delle amministrazioni dello Stato, compresa la carriera diplomatica, e delle organizzazioni internazionali, intergovernative e non governative, quanto in quello delle imprese private, nazionali e multinazionali, coinvolte in rapporti commerciali e finanziari sia all'interno che all'esterno dell'Unione europea



Coordinatore del Corso di laurea: Prof. Francesca C. Villata
Tutor del Corso di laurea: Dott. Francesca Cerutti, Dott. Simone Dossi, Dott. Giulia Gabrielli, Dott. Filippo Marchetti
Docenti tutor: Prof. Lidia Sandrini, Prof. Corrado Stefanachi
Docente responsabile stage: Prof. Andrea Carati
Dipartimento di afferenza: Studi internazionali, giuridici e storico-politici
Facoltà di afferenza: Scienze politiche, economiche e sociali

Ammissioni

L’accesso al Corso di laurea magistrale in Relazioni internazionali è subordinato alle seguenti condizioni cumulative:
1.soddisfacimento di determinati requisiti di accesso;
2.superamento di una prova di ammissione per la verifica delle conoscenze di base.


REQUISITI DI ACCESSO

I requisiti di accesso si suddividono in requisiti di carriera e requisiti curriculari. Entrambi devono essere soddisfatti nelle modalità qui delineate.


1. REQUISITI DI CARRIERA

I requisiti di carriera devono essere soddisfatti affinché la domanda di ammissione sia ricevibile. In altre parole, il mancato soddisfacimento dei requisiti di carriera fa sì che la domanda di ammissione venga respinta prima che la valutazione dei requisiti curriculari abbia inizio, non consentendo l’accesso alla prova di ammissione.

I requisiti di carriera sono:
- il possesso di un titolo di laurea triennale o superiore oppure
- aver acquisito almeno 156 CFU del piano di studio della laurea triennale (esclusi quindi i crediti “fuori piano”) alla data del 13 settembre 2019 (per gli esami sostenuti il giorno 13 settembre 2019 è necessario produrre apposita certificazione del superamento dell'esame).

Possono accedere al Corso di laurea magistrale in Relazioni internazionali i laureati e i laureandi triennali nelle classi di laurea stabilite dal Manifesto degli studi, vale a dire:
L-5 (Filosofia), L-6 (Geografia), L-10 (Lettere), L-11 (Lingue e culture moderne), L-12 (Mediazione linguistica), L-14 (Scienze dei servizi giuridici), L-15 (Scienze del turismo), L-16 (Scienze dell’amministrazione e dell’organizzazione), L-18 (Scienze dell'economia e della gestione aziendale), L-20 (Scienze della comunicazione), L-33 (Scienze economiche), L-36 (Scienze politiche e delle relazioni internazionali), L-37 (Scienze sociali per la cooperazione, lo sviluppo e la pace), L-39 (Servizio sociale), L-42 (Storia), o laurea triennale conseguita, ai sensi del precedente ordinamento, in una delle classi corrispondenti a quelle suindicate. I laureati provenienti da corsi di laurea di altre classi di laurea potranno eventualmente accedere previa delibera del Collegio didattico.

I laureandi devono aver acquisito imprescindibilmente almeno 156 CFU del piano di studio della laurea triennale (esclusi quindi i crediti “fuori piano”) alla data del 13 settembre 2019, pena l’esclusione dalla prova di ammissione. Per gli esami sostenuti il giorno 13 settembre 2019 è necessario produrre apposita certificazione del superamento dell'esame. La laurea va conseguita entro il 31 dicembre 2019.


2. REQUISITI CURRICULARI

I requisiti curriculari devono essere soddisfatti affinché il candidato possa sostenere la prova di ammissione. La data in cui i requisiti curriculari vengono soddisfatti determina quale delle prove di ammissione il candidato debba sostenere (settembre o dicembre – si veda il paragrafo “Accesso alla prova”).

In aggiunta ai requisiti di carriera, i laureati ed i laureandi devono soddisfare i seguenti requisiti curriculari:

almeno 60 CFU nei seguenti 4 settori scientifico-disciplinari, così ripartiti

A) Settore economico: almeno 9 CFU nei seguenti settori scientifico-disciplinari: SECS-P/01 - Economia politica; SECS-P/02 - Politica economica; SECS-P/03 - Scienza delle finanze; SECS- P/06 – Economia applicata;
B) Settore giuridico: almeno 15 CFU nei seguenti settori scientifico-disciplinari: IUS/01 – Diritto privato; IUS/02 – Diritto privato comparato; IUS/04 – Diritto commerciale; IUS/05 - Diritto dell’economia; IUS/07 - Diritto del lavoro; IUS/08 – Diritto costituzionale; IUS/09 – Istituzioni di diritto pubblico; IUS/10 – Diritto amministrativo; IUS/13 – Diritto internazionale; IUS/14 – Diritto dell’Unione europea; IUS/21 - Diritto pubblico comparato;
C) Settore storico-politologico: almeno 9 CFU nei seguenti settori scientifico-disciplinari: SPS/01 – Filosofia politica; SPS/02 – Storia delle dottrine politiche; SPS/03 – Storia delle istituzioni politiche; SPS/04 – Scienza politica; SPS/05 – Storia e istituzioni delle Americhe; SPS/06 – Storia delle relazioni internazionali; SPS/13 – Storia e istituzioni dell’Africa; SPS/14 – Storia e istituzioni dell’Asia; IUS/19 – Storia del diritto medioevale e moderno; IUS/20 - Filosofia del diritto; L-OR/10 – Storia dei paesi islamici; M-STO/02 – Storia moderna; M-STO/03 – Storia dell’Europa orientale; M-STO/04 – Storia contemporanea; SECS-P/12 – Storia economica;
D) Settore linguistico: almeno 9 CFU nel seguente settore scientifico-disciplinare: L-LIN/12 – Lingua e traduzione – Lingua inglese. Il requisito può essere alternativamente soddisfatto dal possesso di una certificazione linguistica tra quelle riconosciute dall'Ateneo di livello almeno pari a B2. In tal caso è necessario caricare copia della certificazione al momento della presentazione della domanda di ammissione online.
I candidati che non abbiano sostenuto un esame di lingua inglese (L-LIN 12) da 9 CFU con voto in trentesimi nella propria carriera pregressa e non siano in possesso di adeguata certificazione esterna, possono soddisfare il requisito linguistico mediante il superamento del TEST di livello presso lo SLAM, previsto per il giorno 5 settembre. Iscrizione tramite Eventbrite.

Si allega il file per l'autovalutazione del soddisfacimento dei requisiti curriculari.

N.B.: Solo gli esami che abbiano dato luogo ad una votazione in trentesimi concorrono al soddisfacimento dei requisiti curriculari. Esempio: gli “accertamenti linguistici” non possono essere presi in considerazione.

N.B.: Per il calcolo dei requisiti è necessario consultare il proprio piano di studio, recante gli esami sostenuti, completi di CFU e settore scientifico-disciplinare per ciascun esame. Esempio: “Relazioni internazionali SPS/04” rientra nel settore “SPS/04 – Scienza politica”. Esempio 2: “Diritto internazionale privato IUS/13” rientra nel settore “IUS/13 – Diritto internazionale”.

N.B.: La somma dei requisiti minimi relativi ai quattro settori (9+15+9+9=42 CFU) non è di per sé sufficiente a soddisfare i requisiti curriculari; lo diventa solo se la somma dei crediti complessivi dei quattro settori è pari o superiore a 60 CFU. In altri termini, il candidato, oltre a dover soddisfare almeno i requisiti minimi necessari per ogni settore, deve aver maturato un totale di almeno 60 CFU nei settori A, B, C e D. Esempio: il candidato che ha maturato solamente i requisiti minimi (9 CFU rispettivamente nei settori A, C e D e 15 CFU nel settore B) ha complessivamente solo 42 CFU e dunque non può sostenere la prova di ammissione per mancato soddisfacimento dei requisiti curriculari.

N.B.: Non concorre al conteggio dei 60 CFU complessivi nei 4 settori l'eventuale certificazione linguistica presentata a sostituzione del requisito nel settore scientifico-disciplinare L-LIN/12. In altre parole, il candidato che presenterà tale certificazione dovrà comunque raggiungere 60 CFU nei restanti tre settori rilevanti (economico, giuridico, e storico-politologico).

N.B.: Gli studenti che a seguito del proprio percorso di studi triennale non possiedano i requisiti curriculari, se non ancora laureati hanno la possibilità di sostenere nel proprio triennio di provenienza esami fuori-piano nei settori scientifico-disciplinari sopra indicati; se già laureati possono acquisire i crediti mancanti attraverso il superamento di “esami singoli” presso l’Università degli Studi di Milano o altro Ateneo italiano che preveda tale modalità.

N.B.: I candidati in possesso di titolo di studio universitario di primo livello rilasciato da università straniera (per esempio Bachelor) sono pregati di contattare i Tutor del Corso di Laurea magistrale in Relazioni internazionali all’indirizzo relint@unimi.it, allegando l’elenco completo degli esami sostenuti nella carriera universitaria pregressa.



PROVA DI AMMISSIONE

ACCESSO ALLA PROVA

La domanda di ammissione deve essere presentata entro il giorno 13 settembre 2019.
Per poter prendere parte alla prova di ammissione i candidati devono soddisfare sia i requisiti di carriera, sia i requisiti curriculari.

I requisiti di carriera devono essere soddisfatti imprescindibilmente entro la data del 13 settembre 2019, pena l’esclusione dalla prova di ammissione. Per gli esami sostenuti il giorno 13 settembre 2019 è necessario produrre certificazione del superamento dell'esame.

I candidati che soddisfino i requisiti curriculari entro la data del 13 settembre 2019 devono obbligatoriamente sostenere la prova di ammissione di settembre, che avrà luogo il giorno 18 settembre 2019 alle ore 14.30.

La prova di ammissione di dicembre - che avrà luogo il giorno 12 dicembre alle 14:15 - è riservata ai soli candidati che non abbiano soddisfatto i requisiti curriculari entro il 13 settembre 2019 e che abbiano provveduto a colmare tale lacuna entro la data della prova di dicembre. Per gli esami sostenuti nella mattina del giorno della prova, sarà necessario produrre certificazione del superamento dell'esame.

N.B.: Non possono sostenere la prova di settembre coloro che non soddisfino i requisiti di carriera e i requisiti curriculari entro il 13 settembre 2019.

N.B.: Non possono sostenere la prova di dicembre: a) coloro che abbiano sostenuto con esito negativo la prova di settembre; b) coloro che alla data del 13 settembre 2019 avevano già soddisfatto i requisiti curriculari e non hanno preso parte alla prova di settembre.


LA PROVA

La prova è volta a verificare la conoscenza, da parte del candidato, di materie di base che sono necessarie per affrontare proficuamente il Corso di laurea magistrale in Relazioni internazionali. È composta da tre prove che si differenziano in base al curriculum scelto al momento della presentazione della domanda di ammissione.

Ai candidati al curriculum A – Diplomazia e organizzazioni internazionali è richiesta la conoscenza delle seguenti materie: diritto internazionale, economia politica, relazioni internazionali.

Ai candidati al curriculum B – Commercio internazionale e integrazione europea è richiesta la conoscenza delle seguenti materie: diritto internazionale, economia politica, istituzioni di diritto dell’Unione europea.

Ai candidati al curriculum C – International politics and regional dynamics è richiesta la conoscenza delle seguenti materie: diritto internazionale, economia politica, relazioni internazionali; la prova di ammissione al curriculum C si svolge interamente in lingua inglese.

Ai candidati al curriculum D – Cooperazione internazionale e processi sociali trans-nazionali (secondo anno) è richiesta la conoscenza delle seguenti materie: diritto internazionale, economia politica, sistemi sociali comparati.

Ai candidati al curriculum E – International Cooperation and Human Rights è richiesta la conoscenza delle seguenti materie: diritto internazionale, economia politica, sistemi sociali comparati; la prova di ammissione al curriculum E si svolge interamente in lingua inglese.

Le prove di diritto internazionale, diritto dell’Unione europea, relazioni internazionali, sistemi sociali comparati consistono in una domanda aperta; la prova di economia politica consiste in un test a risposta multipla.

Il superamento della prova di ammissione con esito positivo è condizione necessaria per l’ammissione al Corso di laurea magistrale.

Alla luce dell’esito della prova, la Commissione di ammissione potrà indicare allo studente ammesso uno o più corsi di tutoraggio tematico, al fine di colmare eventuali lacune nella preparazione. I corsi di tutoraggio si svolgeranno da settembre a dicembre 2019.


TESTI CONSIGLIATI (ultima edizione disponibile)

Diritto internazionale/International Law (curricula A, B, C, D, E)

Gioia, Manuale breve di diritto internazionale, Milano, Giuffrè;
oppure
Conforti, Diritto internazionale, Napoli, Editoriale Scientifica;
oppure
Dixon, Textbook on International Law, Oxford University Press;
oppure
un analogo manuale relativo a tale materia.

Economia politica/Economics (curricula A, B, C, D, E)
Sloman, Elementi di economia, Bologna, Il Mulino;
oppure
Frank, Bernanke, Principles of Economics, McGraw-Hill/Irwin;
oppure
un analogo manuale di economia politica che comprenda sia la macroeconomia sia la microeconomia.

e a seconda del curriculum scelto:

Relazioni internazionali (curriculum A)
Andreatta, Clementi, Colombo, Koenig-Archibugi, Parsi, Relazioni internazionali, Bologna, Il Mulino.

Diritto dell’Unione europea (curriculum B)
Daniele, Diritto dell'Unione Europea - Sistema istituzionale, ordinamento, tutela giurisdizionale, competenze, Giuffré, Milano;
oppure
Adam, Tizzano, Lineamenti di Diritto dell’Unione europea, Giappichelli, Torino;
oppure
Draetta, Elementi di diritto dell'Unione Europea, Parte istituzionale Ordinamento e struttura dell'Unione europea, Giuffrè, Milano.

International Relations (curriculum C)
Jackson, Sorensen, Introduction to international relations: theories and approaches, Oxford.

Sistemi sociali comparati (curriculum D - solo per domande di ammissione al secondo anno)
Ritzer, Introduzione alla sociologia, UTET, Torino;
oppure
Bagnasco, Barbagli, Cavalli, Elementi di Sociologia, Il Mulino, Bologna.

Comparative Social Systems (curriculum E)
Entrambi i testi: Ritzer, Introduction to sociology, Sage, London; Beck, What is globalization?, Polity, Cambridge.


ARGOMENTI OGGETTO DI VERIFICA

Si riportano di seguito gli argomenti oggetto di verifica nella prova di ammissione, suddivisi per materia:

Economia politica (curricula A, B e D - quest'ultimo solo per domande di ammissione al secondo anno)
Economics (curricula C ed E)
Relazioni internazionali (curriculum A)
International Relations (curriculum C)
Sistemi sociali comparati (curriculum D - solo per le domande di ammissione al secondo anno)
Comparative Social Systems (curriculum E)
Diritto dell'Unione europea (curriculum B)
Diritto internazionale (curriculum A, B e D - quest'ultimo solo per domande di ammissione al secondo anno)
International Law (curriculum C and D)

--
N.B.: Le informazioni pubblicate in questa pagina riguardano l'ammissione degli studenti con titolo di studio triennale rilasciato da una università italiana. Per informazioni circa l'ammissione degli studenti con titolo di studio ottenuto all'estero, si prega di fare riferimento alla pagina in lingua inglese.
Please note: The information above regards admission of applicants holding an Italian bachelor's degree. Applicants holding a foreign degree shall refer to the English language page on this website.

Struttura del corso

Il Corso di laurea è articolato in quattro percorsi alternativi, a scelta dello studente.
Curriculum A - DIPLOMAZIA E ORGANIZZAZIONI INTERNAZIONALI
Curriculum B - COMMERCIO INTERNAZIONALE E INTEGRAZIONE EUROPEA
Curriculum C - INTERNATIONAL POLITICS AND REGIONAL DYNAMICS (in inglese)
Curriculum D - COOPERAZIONE INTERNAZIONALE E PROCESSI SOCIALI TRANS-NAZIONALI (attivo solo per il secondo anno)
Curriculum E - INTERNATIONAL COOPERATION AND HUMAN RIGHTS (in inglese)
Spetta alla commissione nominata dal Collegio didattico del Corso di laurea in Relazioni internazionali indicare allo studente quale dei due rispettivi sub-percorsi previsti nei primi due curricula risulti più adeguato in riferimento alla carriera universitaria pregressa.

Curriculum A - DIPLOMAZIA E ORGANIZZAZIONI INTERNAZIONALI
Con l’obiettivo di offrire una preparazione avanzata nelle discipline giuridiche, economiche, politologiche e storiche a vocazione internazionale, orientata in particolare verso il mondo delle organizzazioni pubbliche statali ed internazionali, il curriculum prevede un nucleo di insegnamenti comuni, nonché taluni insegnamenti differenziati in due percorsi (rispettivamente, A1 e A2) a seconda della carriera universitaria pregressa dello studente, articolati come segue:

Primo Anno Crediti
Legal and Academic Discourse in English 9
Analisi della Politica estera 6
Diritto diplomatico e consolare 9
Finanza per le organizzazioni internazionali 6
Geopolitica 6
All’atto dell’ammissione è indicato il percorso più adeguato rispetto alla carriera universitaria pregressa:
Percorso A1 - 6 CFU in uno dei seguenti insegnamenti:
Diritto costituzionale comparato 6
International Law of Armed Conflict 6
Percorso A2 - 6 CFU nel seguente insegnamento:
Diritto delle organizzazioni internazionali 6
Secondo Anno Crediti
Diritto internazionale dell'economia e dell'ambiente 9
International Monetary Economics 9
Storia della politica internazionale 9



Curriculum B - COMMERCIO INTERNAZIONALE E INTEGRAZIONE EUROPEA
Con l’obiettivo di offrire una preparazione avanzata di impronta prevalentemente giuridico-economica, relativa ai rapporti commerciali e finanziari transnazionali sia all’interno che all’esterno dell’Unione europea, il curriculum prevede un nucleo di insegnamenti comuni, nonché taluni insegnamenti differenziati in due percorsi (rispettivamente, B1 e B2) a seconda della carriera universitaria pregressa dello studente, articolati come segue:

Primo Anno Crediti
Legal and Academic Discourse in English 9
Economia aziendale 6
European Regulatory Economics 6
All’atto dell’ammissione è indicato il percorso più adeguato rispetto alla carriera universitaria pregressa:
Percorso B1 - 21 CFU nei seguenti insegnamenti:
Diritto internazionale dei mercati finanziari (International Financial Markets Law - Second Unit) 6
Sistemi giuridici comparati 9
Financial Markets and Financial Crises: A Historical Approach 6
Percorso B2 - 21 CFU nei seguenti insegnamenti:
Diritto internazionale degli scambi e della proprietà intellettuale 9
Diritto privato 6
Diritto internazionale privato 6
Secondo Anno Crediti
Diritto dei contratti internazionali e dell'arbitrato 9
Diritto del mercato unico e della concorrenza (Single Market and Competition Law - First Unit) 9
Finanza aziendale 9


Curriculum C - INTERNATIONAL POLITICS AND REGIONAL DYNAMICS (in inglese)
Con l’obiettivo di offrire una preparazione avanzata di taglio politologico e storico-culturale oltreché economico e giuridico che consenta di approfondire, accanto alle dinamiche di globalizzazione politica ed economica, anche i contestuali processi di regionalizzazione e le specificità di funzionamento delle principali arene geopolitiche regionali del sistema internazionale, il curriculum C, interamente in lingua inglese, prevede un percorso volto al progressivo apprendimento delle seguenti materie:

1st year ECTS
Legal and Academic Discourse in English 9
Geopolitics of the Contemporary International System 9
International Monetary Economics 6
History of Regional Integrations 6
Students must obtain 6 ECTS in one of the following courses:
History and Politics of Sub-Saharan Africa 6
American History and Politics 6
History and Politics of North Africa and the Middle East 6
International Relations of East Asia 6
Upon admission students are indicated the most suitable path:
path C1 - Students must obtain 9 ECTS in the following course:
International Law of Armed Conflict 9
path C2 - Students must obtain 9 ECTS in the following course:
International Law 9
2nd year ECTS
International Economic Law 6
Constitution-Building and Transition to Democracy 6
International Political Thought 6
Students must obtain 6 ECTS in one of the following courses (different from the first year’s one):
History and Politics of Sub-Saharan Africa 6
American History and Politics 6
History and Politics of North Africa and the Middle East 6
International Relations of East Asia 6


Curriculum D - COOPERAZIONE INTERNAZIONALE E PROCESSI SOCIALI TRANS-NAZIONALI (attivo solo per il secondo anno)
Con l’obiettivo di formare un bagaglio multidisciplinare di strumenti analitici e competenza teoriche e metodologiche atte ad approfondire processi e tendenze socio-economici e socio-culturali prettamente transazionali, il curriculum D prevede un percorso volto al progressivo apprendimento delle seguenti materie:
Primo Anno Crediti
Lingua inglese II 9
Diritto internazionale degli scambi e della proprietà intellettuale 9
International Monetary Economics 6
Politiche migratorie 9
Diritti umani e differenza culturale 6
Società globali 6
Antropologia dei diritti umani 6
Secondo Anno Crediti
Organizzazioni criminali globali 6
Progettazione e valutazione delle politiche di sviluppo 6
6 CFU in uno dei seguenti insegnamenti:
History and Politics of Sub-Saharan Africa 6
American History and Politics 6
History and Politics of North Africa and the Middle East 6
Storia, Istituzioni e Diritti dell’America latina 6
International Relations of East Asia 6


Curriculum E - INTERNATIONAL COOPERATION AND HUMAN RIGHTS (in inglese)
Con l’obiettivo di formare un bagaglio multidisciplinare di strumenti analitici e competenza teoriche e metodologiche atte ad approfondire processi e tendenze socio-economici e socio-culturali prettamente transazionali, il curriculum E prevede un percorso in lingua inglese volto al progressivo apprendimento delle seguenti materie:
1st year ECTS
Legal and Academic Discourse in English 9
International Human Rights Law 9
Development Policies 6
Immigration Policies 9
Globalization, Social Justice and Human Rights 6
Global Networks 6
Theories of Justice and Human Rights 6
2nd year ECTS
Global Criminal Organizations 6
Design and Evaluation of Development Policies 6
Students must obtain 6 ECTS in one of the following courses:
History and Politics of Sub-Saharan Africa 6
American History and Politics 6
History and Politics of North Africa and the Middle East 6
International Relations of East Asia 6



ULTERIORI ATTIVITÀ FORMATIVE COMUNI OBBLIGATORIE
Attività Crediti
A scelta dello studente 9
Stage (o competenze linguistiche progredite) 9
Accertamento di abilità informatiche progredite 3
9 CFU in uno dei seguenti insegnamenti :
Lingua araba; Lingua cinese; Lingua giapponese; Lingua russa; Lingua francese; Lingua spagnola; Lingua tedesca
Prova finale 21




Propedeuticità

Diritto delle Organizzazioni internazionali (percorso A2) è propedeutico rispetto a Diritto internazionale dell’economia e dell’ambiente.
Economia aziendale (curriculum B) è propedeutico rispetto a Finanza aziendale.
Diritto privato e Diritto internazionale privato (percorso B2) sono propedeutici rispetto a Diritto dei contratti internazionali e dell’arbitrato.

Tasse

Si riportano a titolo informativo le pagine del portale di ateneo, facenti fede con riguardo agli importi delle tasse previsti per i diversi corsi di studio, le modalità e scadenze per la determinazione e la dichiarazione della condizione economica, i requisiti e le modalità per ottenere l'esonero dalle tasse e dai contributi.

Indicativamente si faccia riferimento a queste pagine:
Tasse
Iscrizione a tempo parziale
Attestazione ISEE Università
Detrazioni fiscali
Esonero tasse 2016/2017
Rimborsi tasse e contributi
Borse di studio
Prestiti
Assistenza sanitaria gratuita per studenti residenti fuori dalla Lombardia
Le presenti pagine fanno riferimento all’anno accademico 2016/2017.

Piano di studio

Il piano di studio va presentato - tenendo conto delle modifiche apportate in sede di ammissione - entro le date pubblicate sul sito di ateneo.

pagina in costruzione

Mobilità internazionale

L'Università degli Studi di Milano sostiene la mobilità internazionale dei propri iscritti, offrendo loro la possibilità di trascorrere periodi di studio e di tirocinio all'estero, occasione unica per arricchire il proprio curriculum formativo in un contesto internazionale.
A tal fine l'Ateneo aderisce al programma europeo Erasmus+ nell'ambito del quale ha stabilito accordi con oltre 300 Università in oltre 30 Paesi. Nell'ambito di tale programma, gli studenti possono frequentare una delle suddette Università al fine di svolgervi attività formative sostitutive di una parte del proprio piano di studi, comprese attività di tirocinio/stage presso imprese, centri di formazione e di ricerca o altre organizzazioni, o ancora per prepararvi la propria tesi di laurea.

L'Ateneo intrattiene inoltre rapporti di collaborazione con diverse altre prestigiose Istituzioni estere offrendo analoghe opportunità anche nell'ambito di corsi di studio di livello avanzato.

Il Dipartimento di Studi internazionali, giuridici e storico-politici, che del Corso di laurea è referente principale, ha accordi di partenariato con Università di primario rilievo site in Francia, Spagna, Europa dell’Est (in particolare Repubblica Ceca, Polonia e Lituania), nonché in Germania, Danimarca, Belgio, Norvegia e Regno Unito. Di particolare interesse per gli aspetti multiculturali sono gli accordi con le Università site in Turchia.
Presso le Università partner gli studenti possono sviluppare i loro studi, in particolare, nelle aree delle Relazioni internazionali, del Diritto internazionale e comparato, pubblico e privato, della Storia delle relazioni e della politica internazionali.

Il riconoscimento avviene attraverso una procedura articolata in due fasi: (i) prima della partenza, vengono individuate le materie che saranno oggetto di studio all’estero sulla base delle preferenze dello studente e in accordo con il docente (“Learning Agreement”); (ii) al rientro, gli esami sostenuti all’estero sono riconosciuti dietro presentazione del “Transcript of Records” dell’Università partner ospitante e conversione della votazione conseguita.

Per accedere ai programmi di mobilità internazionale, gli studenti partecipano a una procedura di selezione pubblica che prende avvio intorno al mese di febbraio di ogni anno tramite l'indizione di appositi bandi, nei quali sono riportati le destinazioni, con la rispettiva durata della mobilità, i requisiti richiesti e i termini per la presentazione della domanda.
La selezione, finalizzata a valutare la proposta di programma di studio all'estero del candidato, la conoscenza della lingua straniera (in particolare ove considerato requisito preferenziale), e le motivazioni alla base della candidatura, avviene tramite un colloquio orale. Prima della scadenza dei bandi, l'Ateneo organizza degli incontri informativi, al fine di illustrare agli studenti le opportunità e le regole di partecipazione.

Per finanziare i soggiorni all'estero nell'ambito del programma Erasmus+, l'Unione Europea assegna ai vincitori una borsa di studio che - pur non coprendo l'intero costo del soggiorno - è un utile contributo per costi supplementari come spese di viaggio o maggiore costo della vita nel Paese di destinazione. L'importo mensile della borsa di studio comunitaria è stabilito annualmente a livello nazionale; contributi aggiuntivi possono essere erogati a studenti disabili.

Per permettere anche a studenti in condizioni svantaggiate di partecipare al programma Erasmus+, l'Università degli Studi di Milano assegna ulteriori contributi integrativi, di importo e secondo criteri stabiliti di anno in anno.
Per avere maggiori informazioni e consultare i bandi del programma Erasmus+ per periodi di studio all'estero, http://www.unimi.it/studenti/erasmus/70801.htm
Per avere informazioni sui bandi e le modalità di partecipazione al programma Erasmus+ Placement per periodi di tirocinio all'estero, http://www.unimi.it/studenti/erasmus/70972.htm

Contatti:
Prof. Piero Graglia (responsabile Erasmus e mobilità internazionale DILHPS)

Stage

Nell’ambito del percorso di studi sono previsti 9 CFU di stage che corrispondono a 225 ore lavorative.
A questo fine si prega di fare riferimento alla banca dati del COSP e al responsabile stage di Relazioni Internazionali (REL), Prof. Andrea Carati.

Per i dettagli di carattere procedurale, si prega di prendere attenta visione del documento "Informazioni su tirocinio curriculare".

Docente responsabile Stage: Prof. Andrea Carati

Laboratori didattici

The Practice of International Emergency Response / a.a. 2019-20

The main objective is for the students to experience the practice of response to humanitarian emergencies through an experiential workshop that combines traditional training sessions and methodology and practical simulation exercises. Simulations are often used in humanitarian activities to test response plans, review procedures, identify gaps and inefficiencies, solve problems, and in general enhance the capacity of organizations and individuals to respond to emergencies in an effective, efficient and reliable manner.

Scientific supervisor: Prof. Giovanna Adinolfi
Instructor: Prof. Mariangela Bizzarri

Dates: October 7 - November 18, 2019

Detailed presentation here.

Diritto comparato dei consumi e sicurezza alimentare - Comparative Consumer Law and Food Safety / a.a. 2019-20

Il laboratorio è finalizzato ad approfondire le correlazioni tra diritto dei consumi e sicurezza alimentare nel quadro del diritto italiano e sovranazionale, con particolare riguardo all’esperienza giuridica europea. Esso presterà attenzione specifica alla comparazione tra la EU Law on Food Information to Consumers (Reg. (EU) 1169/2011), la General Food Law Regulation (Reg. (EC) 178/2002) e la Novel Foods Regulation (Reg. (EU) 2283/2015). Alcuni approfondimenti saranno dedicati allo studio del rapporto tra ‘food law’ e ‘consumer rights to adequate food’, sia in riscontro delle dinamiche giuridiche connesse al cibo come strumento di identità culturale, sia in riferimento alle implicazioni concernenti la ‘environmental sustainability’.

Docente del laboratorio: prof.ssa Sabrina Lanni

Date: 2 ottobre - 4 novembre 2019

Maggiori informazioni nella locandina.

Giornalismo antimafioso / a.a. 2018-19

Gli obiettivi del laboratorio sono promuovere la consapevolezza del ruolo del giornalismo di fronte alla criminalità di stampo mafioso, fornire elementi di storia del giornalismo antimafioso e insegnare le differenti potenzialità dei diversi generi e linguaggi giornalisitici: l'inchiesta, il racconto, la ricostruzione storica, l'intervista, la fotografia, il filmato. Infine orientare gli studenti verso forme di valorizzazione dei propri talenti: di capacità di scrittura, di cultura generale, di cultura specifica, di sensibilità umana e civile, di creatività.

Responsabile scientifico: prof. Fernando Dalla Chiesa
Docenti: prof. Fernando Dalla Chiesa, dott.ssa Martina Mazzeo

Date: 17 aprile - 31 maggio

Maggiori informazioni nella locandina, nel programma e sul sito di CROSS.

EMLab - Export Control Manager. Una professione su base multidisciplinare in continua evoluzione / a.a. 2018-19

L’obiettivo di EMLab è quello di offrire agli studenti una introduzione di base ad ampio spettro sulla professione dell’Export Control Manager. La figura professionale presuppone la padronanza di un insieme complesso di procedure, norme e standard in materia doganale, in materia di diritto e relazioni internazionali in materia fiscale, in materia di supply chain. EMLab si struttura in tre segmenti: a) Fonti del diritto doganale), b) Export management, c) Export control (il programma aziendale interno di export compliance e risk management). Inquadramento giuridico e prospettiva delle imprese. L'attività formativa è affidata ad esperti e si focalizza in modo particolare sul tema della prevenzione, gestione e controllo dei rischi relativi a violazioni di misure restrittive ed embarghi finalizzati alla sicurezza internazionale. I relatori porteranno l’attenzione su come lo strumento dell’Internal Export Compliance Program possa tutelare la competitività delle imprese.

Responsabile scientifico: prof. Angela Lupone
Docenti: Cristian Battistello (Associate Managing Director-Kroll), Maurizio Castello (Regional Export Compliance Manager, EMEA-ST), Moreno Dova (Operatore doganale, Modo Customs Services Srl), Luca Moriconi (Esperto e Docente di diritto doganale), Massimo Ferracci (Responsabile internal Audit, Compliance & AML), Marco Padovan (Avvocato, Studio Padovan), Cristina Pessina (Consulente aziendale e docente di economia aziendale, UNIMI), Giulia Persico (Avvocato, docente, AEO), Marco Piredda (Vice President ENI S.p.a), Fabrizio Vismara (Professore nell’Università dell’Insubria e Avvocato), Marco Zinzani (avvocato, Studio Padovan).

Date: 9 aprile - 19 giugno

Maggiori informazioni nella locandina.

Diritti umani in ambito europeo e “realpolitik”: principio di sussidiarietà (“judicial self-restraint”) e vincoli di natura geopolitica / a.a. 2018-19

Scopo principale del laboratorio è fornire agli studenti gli strumenti per comprendere la natura del sistema di protezione dei diritti umani a livello europeo e stimolare la loro riflessione critica su questa tematica. Il docente, che ha tenuto e tiene corsi presso prestigiose istituzioni accademiche, vi traspone la sua lunga e ricca esperienza in qualità di Segretario della Commissione europea dei diritti umani, poi di Cancelliere della Corte europea dei diritti umani e, infine, di Giureconsulto della stessa Corte.

Responsabile scientifico: prof. Ilaria Viarengo
Docente: prof. Michele de Salvia

Date: 5 aprile - 30 maggio

Maggiori informazioni nella locandina.

La violenza e la memoria. Passato e processi di costruzione delle memorie pubbliche in Europa / a.a. 2018-19

Il Laboratorio intende ripercorrere i rapporti tra memoria e società e, dunque, le relazioni che gli individui e i gruppi sociali hanno con il proprio passato - ma anche con il proprio futuro - mettendo a fuoco i meccanismi del ricordo e dell’oblio che interessano il mondo contemporaneo. L’attenzione sarà rivolta all’intreccio tra memoria e violenza nella storia recente della società europea con riferimento ad alcuni eventi sociali, politici e culturali particolarmente traumatici che hanno segnato il processo di elaborazione, selezione e/o rimozione del passato a livello pubblico. Dopo una parte introduttiva dedicata allo studio della memoria nella teoria sociale e all’emersione dei memory studies come campo di analisi sempre più definito, l’attenzione verrà rivolta a una serie di pratiche sociali che hanno a che fare con memorie trascurate, rimosse, nascoste o dimenticate della modernità, quali quelle legate al colonialismo, ai nessi esistenti tra nazismo, fascismo e razzismo, al terrorismo e alla strategia della tensione, alla mafia e alle attuali migrazioni mediterranee.

Responsabile scientifico: prof.ssa Monica Massari
Docenti: prof.ssa Monica Massari, prof. Alessandro Triulzi, prof.ssa Marita Rampazi, prof. Paolo Jedlowski, prof.ssa Annalisa Frisina, prof.ssa Laura Balbo, prof. Nando dalla Chiesa

Date: 21 maggio - 19 giugno

Maggiori informazioni nella locandina.

I diritti dei popoli indigeni nell’America latina contemporanea: terre/territori e risorse naturali / a.a. 2018-19

Il laboratorio ripercorrerà il processo di emersione, rivendicazione e riconoscimento dei diritti dei popoli indigeni degli ultimi decenni in America latina, evidenziandone gli aspetti storici, politico-istituzionali, economici e socio-culturali. L’analisi di casi concreti, relativi alla tutela del diritto di proprietà su terre/territori tradizionalmente occupati e sulle relative risorse naturali e del diritto alla consultazione e alla manifestazione del consenso previo, libero e informato (CPLI), rappresenterà per gli studenti l’occasione di conoscere le dinamiche nazionali, le norme applicate o meno e gli strumenti a disposizione delle comunità indigene per rivendicare i propri diritti.

Responsabile scientifico: prof.ssa Marzia Rosti
Docenti: prof.ssa Marzia Rosti, prof.ssa Sabrina Lanni, prof. Roberto Cammarata

Date: 29 gennaio - 28 febbraio

Maggiori informazioni nella locandina.


Design your research: Skills and methodologies in IR / a.a. 2018-19

Methods are fundamental to produce rigorous research in academia, Non-Governmental Organizations(NGOs), International Organizations (IOs) and think tanks. We aim to acquaint students with the necessary skills to work in the field of International Relations (IR). More specifically, we offer an overview of the most up-to-date research methods and highlight useful skills for the job market. Finally, we engage students in a discussion on their theses in order to suggest possible adjustments and improvements.

Scientific Supervisor: Prof. Alessandro Colombo
Teachers: Matteo Casiraghi, Matteo Colombo, Valerio Vignoli

Dates: April 11 - June 20, 2019

Detailed presentation here.

Il negoziato all’interno delle organizzazioni internazionali / a.a. 2018-19

Scopo principale del laboratorio è fornire agli studenti gli strumenti per comprendere le dinamiche che caratterizzano lo svolgimento dei grandi negoziati nell’ambito delle maggiori organizzazioni internazionali e di conseguenza le modalità con cui prendono forma i principali accordi internazionali e stimolare la loro riflessione critica su questa tematica. Il docente vi traspone la sua esperienza di diplomatico di carriera impegnato per molti anni in importanti negoziati nel quadro delle Nazioni Unite e dell’Unione europea.

Responsabile scientifico: prof. Marco Pedrazzi
Docenti: dott. Davide Morante, prof. Marco Pedrazzi

Date: 21 febbraio - 16 aprile 2019

Maggiori informazioni nella locandina.

Le diversità del patrimonio culturale: l’unicità dell’Italia / a.a. 2018-19

Il laboratorio si propone di fornire ai partecipanti, in una prospettiva trasversale che evidenzi contestualmente profili di natura giuridica, economica, sociale e storico-culturale, le coordinate essenziali per comprendere la nozione di “patrimonio culturale” e le sue concrete implicazioni in differenti ambiti, quali, ad esempio, la tutela dei beni culturali, il turismo sostenibile, la tutela dell’ambiente, il ruolo degli enti/imprese nella promozione e protezione del patrimonio culturale.

Responsabile scientifico per REL: Prof. Ruggiero Cafari Panico

Date: 27 settembre - 8 novembre 2018

Maggiori informazioni nella locandina.


Europrogettazione. Europrogettista: una professione / a.a. 2017-18


Sono aperte le iscrizioni al Laboratorio "Europrogettazione. Europrogettista: una professione", a.a 2017/2018

Obiettivi formativi: scopo principale del laboratorio è fornire agli studenti la conoscenza dell’attività di europrogettazione e delle competenze necessarie per esercitare una attività che riveste un particolare interesse per gli studenti del corso di laurea e per le imprese.

Accesso: possono accedere al laboratorio gli studenti iscritti al Corso di Laurea magistrale REL e al Corso di Laurea triennale SIE. Sarà data precedenza agli studenti iscritti al Corso di Laurea magistrale

Iscrizione: gli interessati dovranno presentare la propria candidatura, corredata da un breve profilo motivazionale, al responsabile scientifico prof. Alessandra Lang, scrivendo al seguente indirizzo: alessandra.lang@unimi.it entro il 7 maggio 2018.

Si allega la presentazione dettagliata del laboratorio.

Orientamento post-laurea

A chi ha concluso i suoi studi e si appresta ad entrare nel mondo del lavoro l'Università degli studi di Milano offre diverse possibilità per realizzare un primo, diretto contatto. Avvalendosi dell’attenta supervisione delle strutture di ateneo, studenti e laureati hanno a disposizione oltre 1.000 aziende per svolgere esperienze formative e professionalizzanti che li aiutino a meglio comprendere le proprie aspirazioni e a procedere a un primo riscontro operativo della preparazione acquisita.

Nella sezione stage e tirocini tutto ciò che occorre sapere per iniziare uno stage o un tirocinio, durante gli studi o successivamente al conseguimento della laurea, e le informazioni relative alle opportunità di collaborazione all’interno dell’ateneo. 

L’esperienza dello stage costituisce un’opportunità significativa per chi ha concluso, o sta per concludere, il proprio percorso di studio, in grado di favorire un contatto diretto con il mondo del lavoro e l’acquisizione degli elementi applicativi di una specifica attività professionale.

La possibilità di interagire con le realtà aziendali e di poterne valutare le effettive e variabili esigenze è peraltro occasione preziosa anche per l’Università, ai fini di un continuo e coerente adeguamento dei piani di studio ai mutamenti in atto. Il "pacchetto Treu" (Legge 196/97, art. 18) ed il successivo D.M. 25 marzo 1998, n. 142, hanno previsto la riforma ed il rilancio dell’istituto dello stage.

A chi rivolgersi
COSP - Centro di servizio di ateneo per l'orientamento allo studio e alle professioni (via Santa Sofia, 9/1 – 20122 Milano. Tel. 02 503.12032 - Fax 02.50312146 - email: indirizzo di posta stage@unimi.it )
Prof. Simone Dossi (email: simone.dossi@unimi.it)

Contatti e link utili

Per domande circa la didattica del corso di laurea e il percorso di studi, il soddisfacimento dei requisiti curriculari e la prova di ammissione si prega di contattare i tutor di REL all'indirizzo relint@unimi.it. I tutor ricevono ogni martedì dalle ore 16.30 alle ore 18.00 presso la stanza 27 (III piano) del Dipartimento di Studi internazionali, giuridici e storico-politici, via Conservatorio 7, 20122 Milano. Eventuali variazioni dell'orario di ricevimento vengono comunicate nella sezione "Avvisi".

Per ogni altro quesito, inclusa la presentazione del piano di studio, rivolgersi alle Segreterie studenti

Segnalazioni e reclami: è possibile rivolgersi al Presidente del CdLM (prof. Francesca C. Villata, francesca.villata@unimi.it) o ai tutor (relint@unimi.it) per ogni segnalazione o reclamo sull'organizzazione della didattica.

Sito Web Corso di Laurea
Dipartimento di Studi Internazionali, Giuridici, Storico-Politici

Immatricolazioni e Ammissioni
Centro per l’Orientamento allo Studio e alle Professioni (COSP)
Attività Culturali
UNIMI Notizie e Avvisi

AVVISI

Prova di ammissione REL del 18 settembre 2019 - Esiti

Al seguente link sono pubblicati gli esiti della prova di ammissione REL del 18 settembre 2019 e le istruzioni relative all'eventuale convocazione e all'immatricolazione:

https://users.unimi.it/unimibox/index.php/s/NbLrBTzWq2zFJjy

PROVA DI AMMISSIONE - 18 settembre 2019

La prova di ammissione per i candidati che soddisfano i requisiti alla data del 13 settembre si terrà mercoledì 18 settembre alle ore 14.30, presso l’Aula 11 della Facoltà di Scienze Politiche, Economiche e Sociali, in via Conservatorio, 7. I candidati sono pregati di presentarsi alla prova muniti di documento di riconoscimento e ricevuta del pagamento dei diritti di segreteria.

TUTOR REL - SOSPENSIONE RICEVIMENTO 17 SETTEMBRE

Il ricevimento studenti dei tutor di REL non si terrà nella giornata di martedì 17 settembre a causa della sovrapposizione con le procedure di ammissione all'anno accademico 2019-2020. Il prossimo ricevimento si terrà quindi martedì 24 settembre nell'orario consueto (16:30-18:00).

Si segnala che, per ogni informazione relativa alla prova di ammissione e ai requisiti di accesso, è possibile contattare i tutor all’indirizzo e-mail relint@unimi.it.

REL - Ricevimento dei tutor orario estivo

Si avvisa che i tutor di REL non effettueranno ricevimento nei giorni del 6, 13, 20 e 27 agosto.
Il ricevimento riprenderà regolarmente il giorno 3 settembre 2019 alle ore 16:30.

Tutor REL - Sospensione ricevimento 4 giugno

Si avvisa che il ricevimento dei Tutor di REL è sospeso martedì 4 giugno. Il prossimo ricevimento si terrà quindi martedì 11 giugno nell'orario consueto. Per qualsiasi questione è possibile consultare i tutor REL durante l'Info Day che si terrà sabato 8 giugno alle 9.30 in aula 5, Via Conservatorio 7, Milano.

InfoDay 2019

I prossimi 22 maggio e 8 giugno si svolgeranno due eventi di presentazione del Corso di Laurea magistrale in Relazioni internazionali. Ci proponiamo di offrire agli interessati informazioni utili sui contenuti del Corso di Laurea, sulla sua organizzazione e sui requisiti e le modalità di ammissione. Qui il programma dettagliato dei due eventi.

Semestre presso la Hankuk University of Foreign Studies, Seoul

L'Università degli Studi di Milano sta selezionando fino a tre studenti di REL o GOV per un soggiorno di un semestre presso la Hankuk University of Foreign Studies (HUFS), a Seoul, nel prossimo anno accademico. Le candidature vanno presentate entro il giorno 10 aprile 2019 alle ore 12.00, nelle modalità riportate nel bando pubblicato alla pagina http://www.unimi.it/ateneo/formint/105792.htm

Semestre presso la Renmin University of China, a.a. 2019-20

Dall'anno accademico 2017-18 è attivo un accordo di scambio con la School of Business della Renmin University of China (RBS). L'Università degli Studi di Milano sta selezionando fino a tre studenti di REL per un soggiorno di un semestre presso la RBS nel prossimo anno accademico. Le candidature vanno presentate entro il giorno 15 marzo 2019 alle ore 12.00, nelle modalità riportate nel bando pubblicato alla pagina http://www.unimi.it/ateneo/formint/105792.htm Gli studenti interessati a ricevere ulteriori informazioni sull'accordo di scambio e sulle modalità di presentazione delle candidature sono invitati a scrivere ai Tutor di REL (relint@unimi.it). Per un'introduzione all'università partner si rinvia allo Handbook for Exchange Students della RBS.

Prova di ammissione REL del 13 dicembre 2018 - Esiti

Al seguente link sono pubblicati gli esiti della prova di ammissione REL del 13 dicembre 2018:

https://users.unimi.it/unimibox/index.php/s/Y7ZpK5aMEJXKNoH

I candidati che desiderano visionare i compiti o necessitano di ulteriori informazioni possono presentarsi presso l'ufficio dei tutor in orario di ricevimento, il martedì pomeriggio dalle 16.30 alle 18.00 (stanza 27 del Dipartimento di Studi internazionali, giuridici e storico-politici, III piano dell'edificio di via Conservatorio, 7).

Questionario per la raccolta delle opinioni degli studenti

Gli studenti sono invitati a compilare il questionario per la raccolta delle opinioni, uno strumento per il miglioramento continuo dei corsi di studio. Maggiori informazioni qui.

Prova di ammissione - 13 dicembre 2018

La prova di ammissione per i candidati che soddisfano i requisiti alla data del 13 dicembre alle ore 12.00 si terrà giovedì 13 dicembre alle ore 14.30, presso l’Aula 4 della Facoltà di Scienze Politiche, Economiche e Sociali, in via Conservatorio, 7. I candidati sono pregati di portare la ricevuta del pagamento dei diritti di segreteria.

Prova di ammissione REL del 14 settembre 2018 - Esiti

Al seguente link sono pubblicati gli esiti della prova di ammissione REL del 14 settembre 2018 e le istruzioni relative all'eventuale convocazione e all'immatricolazione:

https://users.unimi.it/unimibox/index.php/s/yg6F5VdOe3DpDKa

I candidati che desiderano visionare i compiti o necessitano di ulteriori informazioni possono presentarsi presso l'ufficio dei tutor in orario di ricevimento, il martedì pomeriggio dalle 16.30 alle 18.00 (stanza 27 del Dipartimento di Studi internazionali, giuridici e storico-politici, III piano dell'edificio di via Conservatorio, 7).

Tutor REL - Sospensione ricevimento 18 settembre

Il ricevimento studenti dei tutor di REL non si terrà nella giornata di martedì 18 settembre a causa della sovrapposizione con le procedure di ammissione all'anno accademico 2018-19. Il prossimo ricevimento si terrà quindi martedì 25 settembre nell'orario consueto.

Prova di ammissione - 14 settembre 2018

La prova di ammissione per i candidati che soddisfano i requisiti alla data del 14 settembre ore 12.00 si terrà venerdì 14 settembre alle ore 14.30, presso l’Aula 6 della Facoltà di Scienze Politiche, Economiche e Sociali, in via Conservatorio, 7. I candidati sono pregati di portare la ricevuta del pagamento dei diritti di segreteria.

REL Ricevimento dei tutor orario estivo

Il ricevimento di Relazioni Internazionali del giorno martedì 7 agosto, si terrà dalle ore 15:00 alle ore 16:00.
I tutor di REL non effettueranno ricevimento nei giorni del 14, 21 e 28 agosto.
Il ricevimento riprenderà regolarmente il giorno 4 settembre 2018 alle ore 16:30.

La Commissione paritetica del Dipartimento di Studi internazionali, giuridici e storico-politici cerca uno/a studente di REL


La Commissione paritetica deve essere composta di cinque docenti del Dipartimento e cinque studenti, iscritti ai tre corsi di laurea che fanno capo al Dipartimento (SIE, GOV e REL). La Commissione paritetica partecipa all’attività di assicurazione della qualità di Ateneo. In particolare svolge funzioni di osservatore dell’attività didattica e contribuisce con le analisi e proposte al miglioramento della didattica.

Gli/Le studenti interessati/e sono invitati a inviare alla prof. Lang, presidente della Commissione, la loro candidatura entro il 15 luglio p.v., corredata da un breve profilo motivazionale (alessandra.lang@unimi.it). L’impegno richiesto consiste nel partecipare alle riunioni della Commissione (circa una ogni due mesi nel periodo tra gennaio e novembre e con maggiore frequenza nel mese di dicembre), facendosi portavoce delle esigenze e delle opinioni degli studenti. In caso di più candidature, sarà preferito/a lo/a studente del primo anno, che sia stato/a rappresentante degli studenti in passato o che si sia candidato/a alle elezioni per i rappresentanti degli studenti (anche se non eletto/a).

Laboratorio "Europrogettazione. Europrogettista: una professione"


Sono aperte le iscrizioni al Laboratorio "Europrogettazione. Europrogettista: una professione", a.a 2017/2018

Obiettivi formativi: scopo principale del laboratorio è fornire agli studenti la conoscenza dell’attività di europrogettazione e delle competenze necessarie per esercitare una attività che riveste un particolare interesse per gli studenti del corso di laurea e per le imprese.

Accesso: possono accedere al laboratorio gli studenti iscritti al Corso di Laurea magistrale REL e al Corso di Laurea triennale SIE. Sarà data precedenza agli studenti iscritti al Corso di Laurea magistrale

Iscrizione: gli interessati dovranno presentare la propria candidatura, corredata da un breve profilo motivazionale, al responsabile scientifico prof. Alessandra Lang, scrivendo al seguente indirizzo: alessandra.lang@unimi.it entro il 7 maggio 2018.

Si allega la presentazione dettagliata del laboratorio.

Semestre presso la Renmin University of China - Esito delle selezioni

Si informa che sul sito di Ateneo all'indirizzo http://www.unimi.it/ateneo/formint/105792.htm sono stati pubblicati gli esiti delle selezioni per il semestre di studio presso la School of Business della Renmin University of China.

Si ricorda agli studenti selezionati la scadenza del 17 aprile 2018 per l'invio dell'accettazione formale a unimi@postecert.it e relint@unimi.it

Semestre presso la Renmin University of China

Dall'anno accademico 2017-18 è attivo un accordo di scambio con la School of Business della Renmin University of China (RBS). L'Università degli Studi di Milano sta selezionando fino a tre studenti di REL per un soggiorno di un semestre presso la RBS nel prossimo anno accademico (settembre-dicembre 2018), con possibilità di borsa di studio mensile e rimborso forfettario delle spese di viaggio. Le candidature vanno presentate entro il giorno 11 aprile 2018 alle ore 12.00, nelle modalità riportate nel bando: http://www.unimi.it/ateneo/formint/105792.htm Gli studenti interessati a ricevere ulteriori informazioni sull'accordo di scambio e sulle modalità di presentazione delle candidature sono invitati a scrivere ai Tutor di REL (relint@unimi.it). Per un'introduzione all'università partner si rinvia allo Handbook for Exchange Students della RBS.

Domande di ammissione a.a. 2018-19

Si comunica che sono aperti i termini per la presentazione delle domande di ammissione a REL per l'anno accademico 2018-19. Il termine ultimo è il giorno 14 settembre alle ore 12.00.

Sospensione ricevimento

Si avvisa che il ricevimento dei Tutor di REL è sospeso nei giorni 27 marzo e 3 aprile. Il ricevimento riprenderà regolarmente dopo le festività pasquali, il giorno 10 aprile.

Tutela dei diritti umani in ambito europeo e 'realpolitik': giurisprudenza e prassi della Corte europea dei diritti umani e del Comitato dei Ministri del Consiglio d’Europa

Si informa che dei 9 CFU a scelta libera previsti dal Manifesto degli studi di REL, 3 CFU possono essere destinati a laboratori didattici attivati nell’ambito di REL o di altri Corsi di Laurea dell’Ateneo, previa delibera del Collegio didattico.

Sono attualmente aperti i termini per le iscrizioni al Laboratorio "Tutela dei diritti umani in ambito europeo e 'realpolitik': giurisprudenza e prassi della Corte europea dei diritti umani e del Comitato dei Ministri del Consiglio d’Europa". Per maggiori informazioni: https://iviarengotduaer.ariel.ctu.unimi.it/v5/Frm3/ThreadView.aspx?name=contenuti&roomId=90169&threadId=733450&messageId=733450#m733450

Aggiornamenti su ulteriori laboratori aperti agli studenti di REL verranno pubblicati periodicamente su questo sito.

Laboratori

Si informa che dei 9 CFU a scelta libera previsti dal Manifesto degli studi di REL, 3 CFU possono essere destinati a laboratori didattici attivati nell’ambito di REL o di altri Corsi di Laurea dell’Ateneo, previa delibera del Collegio didattico.

Sono attualmente aperti i termini per le iscrizioni al Laboratorio "City diplomacy". Per maggiori informazioni: https://mvalentilcd.ariel.ctu.unimi.it/v5/home/previewarea.aspx

Aggiornamenti su ulteriori laboratori aperti agli studenti di REL verranno pubblicati periodicamente su questo sito.

Esiti prova di ammissione del 13 dicembre 2017

Al seguente link sono pubblicati gli esiti della prova di ammissione del 13 dicembre 2017 e le istruzioni relative alla convocazione di coloro che necessitano di adeguamenti del piano di studi.

https://users.unimi.it/unimibox/index.php/s/ybIJTDuqPigksrV

PROVA DI AMMISSIONE / ADMISSION TEST

La prova di ammissione REL di dicembre si terrà mercoledì 13 dicembre alle ore 15.00 presso l'aula 5 della Facoltà di Scienze Politiche, Economiche e Sociali, in via Conservatorio 7. I candidati sono pregati di portare la ricevuta del pagamento del contributo di 30,00 Euro per la presentazione della domanda di ammissione e ogni certificazione utile ad attestare il soddisfacimento dei requisiti curriculari.

The REL admission test of December will take place on Wednesday 13 December at 3 p.m. in classroom 5, School of Political, Economic and Social Sciences, via Conservatorio 7. Candidates are kindly requested to bring proof of payment of the 30,00 Euro application fee and any certification that may prove the fulfillment of the entry requirements.

Programmi tutoraggi tematici integrativi 2017

Ai seguenti link è possibile scaricare le informazioni relative ai tutoraggi tematici integrativi previsti per l'anno accademico 2017/2018


Tutoraggio in Diritto internazionale e dell'Unione europea

Tutoraggio in Economia

Tutoraggio in Storia delle relazioni internazionali

Esiti prova di ammissione del 13 settembre 2017

In allegato gli esiti della prova di ammissione del 13 settembre 2017 e le istruzioni relative alla convocazione di coloro che necessitano di adeguamenti del piano di studi o che devono frequentare i tutoraggi tematici integrativi.


AMMISSIONI 2017-2018

Ammissione al Corso di Laurea Magistrale in Relazioni Internazionali
La prova di ammissione avrà luogo il 13 SETTEMBRE 2017 alle ore 15 in AULA 11. Per maggiori informazioni si veda http://rel.unimi.it/v3/home/PreviewArea.aspx?name=ammissioni

Admission to the Master's Programme in International Relations
The admission test is scheduled for 13 SEPTEMBER 2017 at 3 p.m. in CLASSROOM 11. For more detailed information see http://releng.ariel.ctu.unimi.it/v3/home/PreviewArea.aspx?name=admission

Comunicazione

Si comunica che coloro che perfezioneranno (tramite pagamento dei contributi previsti) la domanda di ammissione al Corso di laurea magistrale in Relazioni internazionali tra il 1° e il 12 settembre p.v. sono invitati a presentarsi il giorno 13 settembre p.v. alle ore 9 nell'aula 11 (in via Conservatorio 7, Milano) per la verifica dei requisiti di ammissione al corso. A tale fine, sarà necessario presentarsi muniti del proprio piano di studio pregresso comprensivo di settori scientifico-disciplinari, CFU e voto per ciascun esame. Questa comunicazione non è rivolta a coloro che abbiano già preso contatto con i tutor a questo fine o che possiedano un titolo di studio estero.


All candidates holding an Italian Bachelor’s Degree who applied or plan to apply to the Master’s Programme in International Relations between 1 and 12 September 2017 are kindly invited to present themselves on 13 September 2017 at 9.00 in Classroom 11 (Via Conservatorio 7, Milan) for the assessment of the entry requirements ahead of the admission test. To this end, it is necessary that all candidates bring their bachelor’s transcript of records including ECTS, scientific sectors and grade for each exam. This communication does not address candidates holding a foreign bachelor degree and those candidates who are already in contact with the Tutors.

Ammissioni 2017-18

Si comunica che coloro che hanno presentato la domanda di ammissione entro il 31 luglio riceveranno un avviso qualora, al momento della presentazione della domanda, non siano in possesso dei requisiti di carriera e/o dei requisiti curriculari. Per coloro che hanno presentato la domanda di ammissione in data successiva al 31 luglio il mancato possesso dei requisiti di carriera e/o dei requisiti curriculari verrà segnalato il giorno della prova di ammissione (13 settembre)

Ricevimento Tutor REL agosto

Ricevimento dei tutor REL nel mese di agosto 2017:

1 agosto: regolare
8 agosto: 15.00-16.00
15, 22 e 29 agosto: annullato

Si riprenderà regolarmente dal 5 settembre.

Si darà risposta alle email pervenute all'indirizzo del Corso di Studi per tutto il mese di agosto.

Termini presentazione domanda di ammissione

La domanda di ammissione al Corso di laurea magistrale in Relazioni internazionali deve essere presentata entro il 12 settembre 2017 ore 12.00. Al fine di agevolare la valutazione dei requisiti di ammissione e permettere un più agevole avvio della prova di ammissione del 13 settembre p.v., si invitano caldamente i candidati a presentare domanda di ammissione entro il 31 agosto p.v.